Breaking down cultural barriers
Transposer une culture dans une autre par delà les barrières culturelles

Monday, 20 June 2011

Daniel Varujan - SULL'ACQUA

Suona la tua chitarra, o mia Melinè,
la luna é sorta, come una ferita, nel mio petto:
il tuo canto assorbe, ecco, come una spugna
le stelle del cielo, le lacrime dei miei occhi.
Dimentichiamo il mondo: sull’acqua, la strada
Scintillante della luna sia la nostra Strada…
Quando incorono la mia testa di grappoli, Melinè,
Perfino il sangue del mio cuore diventa vino.
Lascia che il tuo canto esploda di gioia:
il mare intessuto di luci
col sale dell’abisso consacra I tuoi riccioli,
che la brezza, ecco, ha mescolato alle tue corde.
Lascia che il tuo canto si inebri di sè:
ho versato il vino
nel focoso imbelico di bosso della tua chitarra…
La dea Ashdig è seduta alla prua della nostra nave.

DANIEL VARUJAN
Traduzione di ANTONIA ARSLAN

No comments:

Post a Comment